Consigli di sopravvivenza per l’arrivo di Google Carousel!

É difficile abituarsi alle novità, soprattutto quando Google ne sforna una nuova ogni mese. Google Carousel non sarà di certo l’ultima novità per hotel e ristoranti: è attivo in America già dal 2012 e, come tutte le novità di Google, è destinata (prima o poi) al volo transoceanico verso l’Italia.
Quindi, meglio farsi trovare preparati.
Ma cominciamo dalle basi.

Che cos’è Google Carousel?
Ricerca su Google per hotel near Disneyland e risultati di hotel in Google Carousel Si tratta di un nuovo modo di presentare strutture ricettive come hotel e ristoranti. Non sostituisce ma si affianca ad altri strumenti di Google come Hotel Finder, Adwords e Local. Questo significa che su una pagina di risultati del motore di ricerca ci sarà sempre meno spazio per i risultati organici e sempre più per risultati a pagamento (Adwords) o risultati che prevedono nuove regole di posizionamento.

Come funziona Google Carousel?
Quando si esegue una ricerca e appare la banda di Google Carousel si trovano, per ogni hotel, le seguenti informazioni:
  • immagine, presa direttamente dalle foto di Google Plus
  • indirizzo
  • numero di recensioni e valutazione, prese da siti come Yelp e Zagat
Quando si clicca su un risultato, compare una nuova serp con il nome della struttura come termine di ricerca e con il Carousel sempre presente.

Come faccio a comparire in Google Carousel?
Per apparire su Google Carousel non conta l’ottimizzazione SEO del sito ma contano il numero e la qualità delle recensioni. Ancora però non è chiaro quali siano i network sui quali Google si appoggerà. Se in America funzionano bene Zagat e Yelp in Italia, questi due “social” non hanno altrettanta rilevanza.

Come mi preparo all’arrivo di Google Carousel?
  1. Cura la tua immagine su Google Plus in termini di post e attività
  2. Carica foto belle e di alta qualità su Google Plus: le foto del Carousel infatti non vengono pescate dal sito internet ma dalla pagina del social di Big G
  3. Sii presente sui canali che forniscono recensioni (Trip Advisor, Booking, etc…), controlla quello che viene scritto e rispondi a commenti negativi

E per la SEO cosa cambia?
Quando un utente cliccherà su un hotel o un ristorante del Carousel non si aprirà il sito della struttura ma avrà origine una nuova query “branded”. Quindi, cari SEO, aspettatevi di vedere un’impennata di keyword con il nome della struttura. Ovviamente, tra [not provided] e branded keywords la vita sarà ancora più dura….

Un' opinione su “Consigli di sopravvivenza per l’arrivo di Google Carousel!

  1. Alessandro
    su ha detto:

    Il fatto che le immagini vengano prese da Google+ fa capire quanto Google voglia forzare, forse giustamente, i proprietari di siti web a curare l’aspetto social.

    Chiaramente, sul SUO social…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *

Inviando il commento dichiara di accettare l'informativa sulla privacy