Le keyword not provided conquistano Google Analytics

Ho sempre letto con scetticismo gli articoli che iniziavano con “La SEO è morta” ma, dopo questa comunicazione sulle keyword not provided di Google Analytics, cambio un po’ la mia prospettiva delle cose.
Google la scorsa settimana ha dichiarato:

“We added SSL encryption for our signed-in search users in 2011,
as well as searches from the Chrome omnibox earlier this year.
We’re now working to bring this extra protection to more users who are not signed in.”

Cosa significa? Che molto presto le query di ricerca con cui gli utenti arrivano al nostro sito saranno crittografate e, quindi, etichettate come not provided, qualunque sia la modalità con cui un utente effettua la ricerca. Non importerà più né il tipo di browser utilizzato né se l’utente è loggato in Google oppure no: le keyword not provided raggiungeranno presto il 100%.
Grafico andamento keyword not provided Google Analytics


Lo scenario non è poi così lontano come si crede. Il sito Not Provided Counts monitora 60 siti web per tenere sotto controllo l’andamento delle keyword not provided. I dati del grafico qui accanto, preso dal loro sito, mostrano un’impennata vertiginosa delle keyword not provided ad inizio settembre: se al 4 Settembre il valore era di 51,84%, al 22 Settembre siamo al 73.93%. Il loro pronostico? Se il trend di crescita si mantiene stabile, le keyword not provided registrate da Google Analytics raggiungeranno il 100% il giorno 11 Dicembre 2013.




Questo per un SEO è un vero problema. Come si potrà valutare la buona ottimizzazione di un sito web? Come si potranno capire quali sono le keyword ancora non coperte dalla nostra strategia e su cui possiamo puntare?
Le notizie sono ancora fresche ma indiscrezioni dicono che potrebbe esserci una soluzione e che Google Adwords potrebbe prima o poi mettere a disposizione uno storico “in chiaro” delle keyword organiche del nostro sito web, comprese quelle attualmente crittografate e classificate come not provided. Aspetto fiducioso notizie ufficiali per comunicarvele.

Vuoi rimanere aggiornato sugli sviluppi e sulle possibili soluzioni a questo problema?

Seguici su
Facebook   Google+   Twitter

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *

Inviando il commento dichiara di accettare l'informativa sulla privacy