rel=”alternate” hreflang=”x”: i segreti del SEO multilingua!

Avere un sito in più lingue può essere utile perché si aumenta il bacino potenziale di utenti o acquirenti. Ma, se non si riesce a gestire bene il SEO multilingua, il rischio è quello di vedere il proprio sito penalizzato!

Oggi parliamo di uno strumento molto importante che, se usato bene, può facilitare il vostro compito. Parliamo di rel=”alternate” hreflang=”x”.

Avete un sito multilingua? Ad esempio, in lingua italiana e inglese? Volete evitare che Google lo consideri come un sito duplicato o mostri il sito inglese quando gli utenti fanno ricerche su google.it? Ecco cosa dovete scrivere per far capire a Google che si tratta dello stesso sito ma in due lingue distinte.

Facciamo un esempio: abbiamo un sito in lingua italiana ed inglese. La struttura, è di questo tipo: www.example.com/en, per la versione inglese, e www.example.com per la versione italiana. Il rel alternate dovrà essere inserito in ogni pagina del sito che abbia un corrispettivo in un’altra lingua. In questo modo, si indica a Google che esiste una pagina del sito in lingua italiana e una in lingua inglese.

Ma dove bisogna scriverlo? Ci sono varie opzioni:

  1. On-page all’interno di <head> </head> con la dicitura:
    <link rel="alternate" hreflang="it" href="http://www.example.com/" />
    <link rel="alternate" hreflang="en" href=" http://www.example.com/en" />
    
  2. Nella sitemap nel seguente modo:
    <loc>http://www.example.com/</loc>
    <xhtml:link rel="alternate" hreflang="it" href="http://www.example.com/" />
    <xhtml:link rel="alternate" hreflang="en" href="http://www.example.com/en" />
  3. Nell’intestazione HTTP
  4. Link: <http://www.example.com>; rel="alternate"; hreflang="it"
    Link: <http://www.example.com/en>; rel="alternate"; hreflang="en"
    

Come potete notare, va inserito un rel=”alternate” per ogni lingua, compresa quella della pagina stessa.

Avete ancora problemi con la SEO in più lingue? Cercate un consiglio nella nostra community, postate un commento qui sotto!


Il nostro articolo ti è piaciuto? É il momento di ricambiare!
Seguici sui social network per rimanere aggiornato sulle ultime notizie!
Ci trovi su
Facebook   Google+   Twitter

4 opinioni su “rel=”alternate” hreflang=”x”: i segreti del SEO multilingua!

    • Ciao Paolo,
      se tutte le pagine che erano su http://www.miodominio.it/eng/ sono ridirette a http://www.miodominio.com allora stai agendo nel modo giusto. Con un Redirect 301 infatti comunichi a Google che le pagine che erano nella cartella /eng/ ora sono state spostate definitivamente su miodominio.com.
      Per il rel=”alternate”, sì, devi aggiungere i tag a tutte le pagine del sito! Facciamo un esempio:
      Nella pagina http://www.miodominio.it dovrai aggiungere:

      <link rel="alternate" hreflang="it" href="http://www.miodominio.it/" />
      <link rel="alternate" hreflang="en" href=" http://www.miodominio.com/" />
      

      Nella pagina http://www.miodominio.it/pagina-uno.htm dovrai aggiungere:

      <link rel="alternate" hreflang="it" href="http://www.miodominio.it/pagina-uno.htm" />
      <link rel="alternate" hreflang="en" href=" http://www.miodominio.com/page-one.htm" />
      

      E così via!

  1. Altibard
    su ha detto:

    Ciao,

    prima di tutti complimenti per l’articolo sintetico e chiaro.

    Ho un dubbio però. Mettiamo che io un sito http://www.miosito.it (in italiano e inglese) e un sito globale http://www.miosito.com (in inglese).

    Per esigenze di mercato non posso togliere la lingua inglese dal .it e questo presenterà dei contenuti in inglese identici a http://www.miosito.com.

    Prendendo spunto dal tuo articolo nelle pagine in italiano presenti su http://www.miosito.it metterei

    <link rel="alternate" hreflang="it" href="http://www.miosito.it" />
    <link rel="alternate" hreflang="en" href="http://www.miosito.com" />

    Mentre in quella in inglese su http://www.miosito.it/en metterei

    <link rel="alternate" hreflang="it" href="http://www.miosito.it" />
    <link rel="canonical" href="http://www.miosito.com"/>

    Infine in quella inglese http://www.miosito.com dovrò inserire:

    <link rel="alternate" hreflang="it" href="http://www.miosito.it" />
    <link rel="alternate" hreflang="en" href="http://www.miosito.com" />

    In questo modo dovrei aver relazionato tutte le pagine ed evitato la possibilità di duplicati.

    Il mio dubbio è prima di tutto se quest’implementazione sia corretta e anche se potrebbero essere ripercussioni di qualche tipo nelle ricerche in inglese su Google.it.

    Scusa la lungaggine e se magari non sono stato chiarissimo,

    grazie,

    Altibard

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *

Inviando il commento dichiara di accettare l'informativa sulla privacy