Social SEO: Google fa luce su rel=”author” di Google Plus

Il rel=”author” di Google Plus è entrato in azione ormai da diverso tempo. Nonostante ciò, le indicazioni per un suo corretto utilizzo sono ancora poco chiare e le domande fioccano da più parti.

Per mettere fine all’anarchia nell’utilizzo dell’autorship, Google ha recentemente pubblicato alcune linee guida che è utile tenere in considerazione se non si vuole vedere la propria faccina scomparire dai risultati di ricerca.

Snippet di ricerca con rel=author implementato
  1. Perché una pagina sia la candidata ideale per avere l’autorshipsono necessarie le seguenti condizioni:
    • La pagina deve contenere un singolo articolo o un contenuto scritto da un solo autore. Quindi, la pagina non può essere né una lista di articoli né una pagina con news feed.
    • Il contenuto scritto dall’autore deve costituire la parte più sostanziosa della pagina
    • Il contenuto deve riportare chiaramente l‘indicazione “scritto da…” e il nome deve essere uguale a quello del profilo Google Plus
    • La pagina deve riportare un’opinione dell’autore o essere un’analisi su una tematica. Ad esempio, non si può associare il rel="author" alla pagina dei prodotti

  2. Il rel= “author” deve essere collegato ad una persona con nome e foto reali. Quindi, non va bene utilizzare un nome e un’immagine fittizi, anche se rappresentativi dell’azienda. Per lo stesso motivo, l’autorship non può essere collegata al profilo pubblico dell’azienda ma solo a un profilo personale. Se si vuole associare la pagina Google Plus dell’azienda al sito web è meglio usare rel="publisher". Attenzione, author e publisher possono essere usati contemporaneamente sulla stessa pagina

  3. Associare sempre un solo profilo Google Plus come autore anche se si hanno pagine del sito in diverse lingue. Non creare un profilo per ogni lingua

  4. Associare un solo autore per ogni contenuto. Attualmente, infatti, le serp non supportano la visualizzazione di più autori ma in futuro la cosa potrebbe cambiare quindi, occhi aperti!
Basteranno queste linee guida a regolamentare la giungla dell’autorship?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *

Inviando il commento dichiara di accettare l'informativa sulla privacy